Castello

La fisionomia di Farnetella è legata soprattutto alla presenza del Castello. 

I lavori per la realizzazione del Castello iniziarono a dicembre 1889, su commissione di Adolfo Ferrari. Adolfo, grande appassionato di oggetti antichi (famosa una sua collezione di monete romane), decise di realizzare una grande costruzione residenziale in stile di castello. Lo realizzò ad immagine e somiglianza di quelli di alcuni nobili famiglie di Siena, fornita di tutte le comodità moderne in un ambiente dal sapore nobilmente antico, per il soggiorno di ricchi villeggianti.

 Il progetto, ultimato nel 1903, forse un po’ troppo ambizioso per i tempi, mise a dura prova le risorse finanziarie del Ferrari e restò incompleto. Al suo interno sono presenti numerosi affreschi, grandi mobili, soffitti e lo splendido apparato decorativo in legno della sala da pranzo, opera di Giovanni Sammicheli, artista senese, scultore ligneo. 

L’artista lavorò per Adolfo Ferrari alcuni anni, a partire dal 1906. Oggi il castello e la sua villetta attigua sono di proprietà privata e non accessibili, purtroppo, al pubblico nonostante le richieste dei visitatori e degli abitanti.

Torna su